Cantù, catena umana   per spostare la biblioteca
I ragazzi della scuola media hanno trasportato i libri con una catena umana

Cantù, catena umana

per spostare la biblioteca

Ieri alla scuola media Anzani il trasporto di circa duemila libri grazie agli studenti

Una catena umana per spostare i libri della biblioteca della scuola media “Francesco Anzani”. La raccolta libraria è stata spostata dal piano superiore, dove era collocata, al piano terra, in uno spazio appositamente dedicato. Operazioni che hanno coinvolto i circa 370 studenti dell’istituto in due riprese per un’intera mattina.

«Abbiamo spostato nei nuovi scaffali non meno di duemila libri – dice il dirigente scolastico Rocco Bova, che ha coordinato il lavoro insieme con gli insegnanti – Vorrei sottolineare il valore di questa iniziativa che ha numerose finalità. Spostare questi testi uno per uno ha anche un valore educativo. Ci fa capire che si tratta di mattoni, che l’edificio della cultura si costruisce seguendo un itinerario preciso, che nulla s’improvvisa, ma che tutto costa fatica».

Gli stessi alunni hanno scritto una lettera di ringraziamento ad Aldo Spinelli, patron della Poliform, che ha donato i nuovi scaffali che hanno permesso il trasferimento.

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA