Cantù, code per tamponi e appuntamenti
Ats in tilt: caos e quarantene forzate

L’’impennata dei contagi crea problemi per fissare i molecolari: c’è chi aspetta da Natale. Sotto pressione anche il centro di Vighizzolo, già a dodicimila test e con picchi di 320 al giorno

Cantù, code per tamponi e appuntamenti Ats in tilt: caos e quarantene forzate
Code al punto tamponi sul piazzale di via Caduti di Nassiriya. Cantù.
(Foto di Christian Galimberti)

Appuntamenti per i tamponi molecolari di Ats Insubria fissati addirittura per il giorno di Natale, e poi saltati, con il risultato di un prolungamento della quarantena.

Mentre chi, l’appuntamento è riuscito ad averlo, deve mettersi in coda anche per quasi due ore - è successo ieri - per riuscire a raggiungere il personale di via Caduti di Nassiriya.

Intanto, i tamponi rapidi, antigenici, sono richiestissimi al centro di Canturina Servizi: in via San Giuseppe, si sta raggiungendo il nuovo record di 12mila tamponi complessivi in otto mesi. Ora, anche con punte di 320 al giorno. Si è deciso di istituire la prenotazione obbligatoria, prioritariamente online, o in subordine via messaggio WhatsApp. È l’effetto panettone: pranzi di Natale in famiglia, gli auguri tra gli amici, e i positivi che aumentano e mettono sotto scacco i contatti stretti.

E così cresce in modo esponenziale il numero di chi cerca un tampone. Sembrano esserci difficoltà di non poco conto a livello di sistema. Anche per situazioni di diversi giorni fa.

«Positivi dal 16, aspettiamo»

«Io le mia compagna siamo positivi dal 16 dicembre, il 18 Ats ci chiama e ci propone come data per il molecolare di chiusura il 25: Natale. Tra l’altro noi non abbiamo mai fatto il molecolare di controllo... Comunque accettiamo la proposta e ci dicono che nei giorni seguenti avremmo ricevuto i dettagli su luogo e ora per fare i tamponi - racconta un contagiato - Non ci hanno più contattato. Dopodiché contattiamo noi Ats, ore e ore per prendere la linea, e ci dicono che a loro sembra strano che abbiano proposto come data il 25, e che ora la prima data utile è il 3 gennaio». Ora, Mari ha contattato una struttura privata per un molecolare a pagamento, fissato per il 30 dicembre. Intanto: quarantena più lunga del dovuto.

Situazione simile per un’altra paziente. «Positiva con un antigenico della farmacia il 18 dicembre, sentito il medico di base, mi dice che il tampone ce l’ho segnato il 27 dicembre ma nessuno si fa vivo - spiega - Ora è fissato per il 30. Se entro domani (oggi, ndr) Ats non dovesse farsi viva, il 30 andrò comunque in una struttura privata qui a Cantù che fa i molecolari a 50 euro. Anche se non mi sembra giusto pagare per qualcosa che dovrebbe essere gratuito».

Tutti in coda per il test

Intanto, gli automobilisti sono costretti a mettersi in coda per raggiungere il punto di Cantù. Come racconta un cittadino che aveva appuntamento per un familiare verso le 11.30 di ieri, la coda di auto iniziava non molto dopo la rotatoria tra via Mentana e via per Alzate.

Il tampone, possibile solo quasi due ore dopo, tra furbi che nel mentre cercano di passare avanti. Il martedì in colonna si è chiuso alle 13.15, quando, con un cenno, sono stati mandati via alcuni automobilisti ancora in colonna.

Intanto, sono in aumento anche coloro che, al centro tamponi di Canturina Servizi - l’amministratore unico è Marco Bizzozero - a Vighizzolo, si stanno sottoponendo a un tampone rapido per sapere se sono positivi o negativi al Sars-Cov-2. Ieri: 320. Nel mentre, è scattato l’obbligo di prenotazione online, sul sito https://farmaciecomunalicantu.setmore.com. Altrimenti, si può scrivere via WhatsApp al numero di telefono 335.6075901. Pare difficile trovare posto da qui al 3 gennaio.

Christian Galimberti

@Riproduzione riservata

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}