Cantù, controllo del vicinato oltre 300 iscritti, arrivano i cartelli
I cartelli del Controllod el vicinato sono ormai familiari nel Comasco

Cantù, controllo del vicinato
oltre 300 iscritti, arrivano i cartelli

Incontro dei coordinatori dei 7 gruppi Copertura sul centro città, Cantù Asnago, Vighizzolo via per Cucciago, Cascina Amata, Fecchio e Mirabello

Contro i ladri, che si scatenano in autunno, il Comune prova la carta della prevenzione. E schiera, fra le diverse iniziative previste, anche la sicurezza partecipata: gli occhi vigili dei cittadini.

Controllo del Vicinato: nei giorni scorsi, sono stati incontrati i coordinatori dei gruppi ufficiali che comunicheranno fra loro via WhatsApp. Nei prossimi giorni, in stretta sinergia con gli stessi residenti, il Comune provvederà a far installare i cartelli nei quartiere. E già altri cittadini chiedono intanto di unirsi agli oltre 300 entrati nel programma voluto, nel corso della precedente amministrazione, dal Comune di Cantù.

Ad anticiparlo, è l’assessore alla sicurezza Maurizio Cattaneo, Lega. «Ci sono stati degli incontri con i coordinatori, e abbiamo quindi ripreso il discorso proprio in queste settimane, con i cittadini che hanno voluto aderire all’associazione Controllo del Vicinato - riferisce l’assessore Cattaneo - Nei prossimi giorni, quindi, arriveranno i cartelli. Ci saranno dei sopralluoghi nelle zone. Per decidere dove fisicamente installare i cartelli».

Per ora, a Cantù, ci sono sette gruppi: Cantù Asnago, via per Cucciago, via Belvedere - che è di riferimento più in genere anche per il centro città - Vighizzolo, Cascina Amata, Fecchio e Mirabello.


© RIPRODUZIONE RISERVATA