Cantù fa un passo nel futuro  Wi-Fi gratis e senza limiti in centro
Un altro segnale del wi-fi in piazza Boldorini, lungo via Mateotti

Cantù fa un passo nel futuro

Wi-Fi gratis e senza limiti in centro

Chi si registra può già navigare sul web: nessuna password e la connessione è continua. Sono bloccati i siti considerati illegali, pericolosi o comunque inopportuni per il servizio pubblico

Come a casa. Anzi meglio, perché non si paga niente. Il Wi-Fi del Comune, gratuito, in centro città, si rinnova. E introduce una novità che potrebbe essere particolarmente apprezzata: registrarsi una sola volta per poi avere la connessione pubblica disponibile sul proprio smartphone, pc o tablet, sempre.

E quindi, andare da una parte all’altra del crinale, da via Matteotti a largo Adua, in Pianella, senza doversi più riconnettere. Tra gli utilizzi possibili: guardarsi un film su Netflix, o la partita di calcio su Sky piuttosto che Dazn. Senza sprecare i propri giga, da una panchina di piazza Garibaldi piuttosto che dal parco Argenti. Intanto, la Cantù sempre più digitale lancia anche una app. Nome piuttosto facile da ricordare: “Cantù”.

Il nuovo sistema è attivo e permette di navigare gratuitamente in Internet senza limiti. C’è stato un cambio della piattaforma, che comporta l’obbligo di una nuova registrazione per tutti. L’accesso è senza password. Ogni volta che lo stesso utente entrerà nella copertura di un qualsiasi hotspot pubblico, la piattaforma permetterà poi l’accesso a Internet all’istante. I punti: la biblioteca di piazza Marconi, tutta via Matteotti, piazza Garibaldi e via Dante, dal parco Argenti a largo Adua. In alternativa, si può accedere al Wi-Fi pubblico tramite la nuovissima app. Già pronta per Android, a breve anche per Apple. Bloccati, quasi superfluo dirlo, i siti illegali, pericolosi e inopportuni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA