Cantù, giù dal pluviale   con arnesi da scasso: grave

Cantù, giù dal pluviale

con arnesi da scasso: grave

L’episodio ieri verso le 17.30 in via Vicenza. Albanese di 22 anni in prognosi riservata con varie fratture

Un acrobata. Che, peraltro, a giugno, era già caduto, a Mariano, da un’altra palazzina.

Stavolta, è precipitato dal secondo piano. Nel tentativo vano e disperato di salvarsi, ha provato ad aggrapparsi alla ringhiera del balcone al piano di sotto. Che per il peso e la velocità del volo si è strappata. A terra, nel cortile, dolorante, di schiena, è finito così il 22enne, originario dell’Albania. Sulle sue spalle, uno zaino. All’interno, un cacciavite: un possibile attrezzo da scasso. Il giovane è in prognosi riservata all’ospedale Sant’Anna di San Fermo, dove è arrivato cosciente ma in gravi condizioni.

È successo verso le 17.30 di ieri, in via Vicenza, una traversa di via Brighi, appena dietro via Milano, poco prima dell’ampio parcheggio di fronte al cimitero maggiore. Una strada a vicolo cieco, piuttosto buia. Dove un furto c’era già stato, nella stessa palazzina da cui è caduto il giovane soltanto sei giorni prima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA