Cantù, i disegni dell’800  nascosti in soffitta, ora in mostra
I docenti del Melotti Giovanni Bianchi e Annamaria Isacco alla mostra

Cantù, i disegni dell’800

nascosti in soffitta, ora in mostra

I preziosi bozzetti della Regia scuola d’arte

appartenuti ad uno studente diventato intagliatore

sono diventati una mostra postuma al liceo Melotti

Nel rotolo c’erano anche alcuni disegni risalenti a più di un secolo prima: anno 1885, la bellezza di 131 anni fa.

Erano conservate tra altre tavole, della Regia scuola d’arte di Cantù, in un angolo della casa. Quando il falegname che se li è ritrovati fra le mani ha capito l’importanza storica che tuttora hanno quei lavori donati da una sua vicina, d’accordo con lei ha deciso di regalare tutto a quello che oggi si chiama liceo artistico Fausto Melotti di Cantù. La scuola di via Andina, immediatamente, visto il valore, ha messo tutto in mostra.

«I disegni di un ex allievo della Regia Scuola Professionale del Mobile e del Merletto di Cantù. Esercizi grafici, degli Anni Trenta, di Genesio Bascialli» è il titolo dell’allestimento visibile fino al 30 settembre - escluso il mese di agosto - tutti i giorni, nella biblioteca della scuola, dal lunedì al sabato, dalle 8.30 alle 12.30, a ingresso libero. In tutto, 33 tavole.

I dettagli su La Provincia in edicola martedì 19 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA