Cantù, i nuovi benemeriti

Sono Gattei e Brenna

Il 9 febbraio le onorificenze all’imprenditore e al presidente della Us dell’Acli. Cittadinanza onoraria a Vittorio Balzani, direttore del Concorso internazionale di pianoforte

Cantù, i nuovi benemeriti Sono Gattei e Brenna
Benito Gattei, patron della Silik ed ex presidente del Calcio Como
(Foto di Stefano Bartesaghi)

Ultime benemerenze assegnate da questa amministrazione quelle che verranno conferire il 9 febbraio. Ad aggiungersi all’elenco dei canturini che hanno dato lustro alla città saranno l’imprenditore Benito Gattei e Pietro Brenna, da decenni colonna del centro sportivo di Cascina Amata. Prevista anche una cittadinanza onoraria, che andrà al maestro Vincenzo Balzani.

Tornano le benemerenze civiche e saranno due quest’anno quelle conferite il giorno della patrona Santa Apollonia, il 9 febbraio, nella basilica di Galliano, perché, secondo il nuovo regolamento stilato negli ultimi anni, un’amministrazione può conferirne fino a quindici nel proprio mandato.

La scelta è caduta su Benito Gattei, nome ben noto non solo in quanto patron della Silik, la nota azienda di arredamento di via Anglieri, ma anche perché ha rivestito il ruolo di presidente del Calcio Como dal 1983 al 1993. Altro neo benemerito PietroBrenna, presidentissimo del l’Unione Sportiva e Ricreativa dell’Acli da oltre trent’anni, dalla fondazione, che in tutto questo tempo si è occupato del centro sportivo di via Monforte.

Verrà assegnata anche una cittadinanza onoraria, che andrà a Vincenzo Balzani. Milanese, noto concertista e docente di pianoforte al conservatorio Verdi di Milano, da sempre è direttore artistico del Concorso Internazionale di Pianoforte Città di Cantù a cura della Nuova Scuola di Musica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA