Cantù, identificato lo spacciatore del video  L’uomo sarà rimpatriato in Tunisia
Uno dei frame del video pubblicato da “La Provincia” il 24 settembre

Cantù, identificato lo spacciatore del video

L’uomo sarà rimpatriato in Tunisia

La notizia pubblicata in esclusiva da La Provincia ha permesso di risalire al pusher filmato in centro

Riconosciuto dalle immagini del video girato da un cittadino, un cittadino tunisino senza fissa dimora è stato identificato e dopo l’accompagnamento al centro di permanenza per il rimpatrio di Caltanissetta tornerà al suo paese d’origine.

Questo l’esito dell’attività della polizia locale nei confronti di un uomo di 40 anni, protagonista di un video girato da un residente, i cui frame sono stati pubblicati da “La Provincia” sull’edizione del 24 settembre e online lo stesso giorno. Video nel quale due cittadini interloquivano su presunte attività illecite da perpetuarsi in città. Il quarantenne era già tenuto sotto osservazione, in particolare in riferimento all’assunzione e spaccio di stupefacenti. D’intesa con l’ufficio immigrazione della Questura, è stato previsto l’accompagnamento al centro di permanenza per il rimpatrio di Caltanissetta e il successivo trasferimento in Tunisia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA