Cantù, il Tar accoglie il ricorso Il sindaco torna incompatibile
CANTU - IL SINDACO EDGARDO AROSIO (Foto by Stefano Bartesaghi)

Cantù, il Tar accoglie il ricorso
Il sindaco torna incompatibile

Verdetto favorevole all’Impresa funebri Zanfrini, che aveva fatto ricorso contro l’annullamento dell’appalto

Attesa da giorni, è arrivata proprio oggi, in occasione della festa patronale di Santa Apollonia, la sentenza relativa al ricorso presentato dal Consorzio Canturino Pompe Funebri di Ornella Zanfrini sull’appalto per l’affidamento del servizio di trasporti funebri cittadini, affidamento annullato in autotutela, che potrebbe costare la poltrona al sindaco Edardo Arosio. La sentenza è infatti avversa al Comune e accoglie le richieste del consorzio, il che impone all’amministrazione il ripristino della situazione giuridica anteriore all’annullamento. Questo significa che il primo cittadino leghista torna ad essere incompatibile con la carica, andando incontro alla decadenza. La strada da percorrere, ora, potrebbe essere quindi il ricorso da parte di piazza Parini al Consiglio di Stato.

I servizi su “La Provincia” di sabato 10 febbraio 2018


© RIPRODUZIONE RISERVATA