Cantù, la piscina riaprirà  Ma ci sarà un altro gestore
La stagione estiva della piscina potrebbe essere salva

Cantù, la piscina riaprirà

Ma ci sarà un altro gestore

Incontro tra Comune e Sport Management, si prospetta una soluzione per l’estate

Novità di gran peso quella emersa nel corso dell’ultimo incontro tra l’amministrazione e Sport Management, la società che guida la piscina canturina, una nuova società starebbe per subentrare ai veronesi nella gestione di buona parte dei suoi attuali impianti, compreso quello canturino.

E, per cercare di arginare l’emorragia di incassi legata alla chiusura forzata che si protrae da ottobre causa pandemia, c’è forte motivazione a riaprire. Non sarà verosimilmente per il 15 maggio, la data annunciata dal governo per la ripresa delle attività delle piscine all’aperto, anche perché il clima lombardo non lo renderebbe comunque praticabile. Ma, conferma l’assessore al Patrimonio Matteo Ferrari, «stanno lavorando per dare continuità agli anni passati», e l’apertura della stagione estiva si è sempre avuta in giugno.

Era chiaro che sarebbero state settimane decisive, le prossime, per sciogliere definitivamente i nodi relativi al futuro della piscina comunale. In maggio il tribunale di Verona si esprimerà sulla richiesta di concordato in continuità presentata da Sport Management per le difficoltà affrontate a causa del perdurare della chiusura degli impianti e la decisione dei giudici, ovviamente, sarà un passaggio importante. L’amministrazione, da parte propria, è chiamata a valutare la proposta depositata in piazza Parini per un riequilibrio economico finanziario della concessione.

(Silvia Cattaneo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA