Cantù, la tromba della speranza  «Omaggio a medici e infermieri»   GUARDA IL VIDEO
Raffaele Kohler suona per gli operatori dell’ospedale Sant’Antonio di Cantù

Cantù, la tromba della speranza

«Omaggio a medici e infermieri»

GUARDA IL VIDEO

Il giro in musica di Raffaele Kohler ha toccato anche ospedale e mensa del povero

«Lui, quando c’era la chiusura, l’hanno fatto vedere in televisione...», mormora una signora sul cortile interno dell’ospedale Sant’Antonio Abate.

Lui è Raffaele Kohler, il trombettista che durante il lockdown ha regalato musica, emozione, speranza, ogni giorno, alle 18, dalla sua finestra di via Fauché, a Milano. La musica, risuonata per le vie deserte della metropoli, ha raggiunto tutto il mondo con video diventati virali su Internet. Le note di Kohler, per tutto il giovedì - ieri - si sono sentite in mezza Cantù, per un omaggio agli operatori dell’emergenza durato un’intera giornata, nei luoghi simbolo della città.

Un lungo tributo su e giù per la città: l’ospedale Sant’Antonio Abate, la mensa di solidarietà di via Cimarosa, il cimitero, la sede della protezione civile. Ma anche la farmacia Sonvico, il centro commerciale Mirabello, la sede della Cassa Rurale e Artigiana di Cantù. Il finale, la sera, in Villa Calvi, con i Borderlobo di Andrea Parodi. Presente alla chitarra per tutta la giornata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA