Cantù, l’ambulanza  regalata dai soci Bcc
Da sinistra: il volontario della Cri Angelo Rossi, il vicepresidente Cri Pierpaolo Toppi, il presidente della Bcc Angelo Porro, il vicepresidente Paolo Bernasconi, Annalisa Mauri del collegio sindacale, il direttore Gianbattista Lanzi e Carlo Zampese, presidente del comitato esecutivo

Cantù, l’ambulanza

regalata dai soci Bcc

Sarà utilizzata dalla Cri, abilitata al trasporto disabili

Un regalo al comitato cittadino della Croce Rossa per continuare a essere un insostituibile sostegno per i più deboli. Regalo che arriva dagli 8.885 soci della Cassa Rurale, un mezzo per il trasporto dei disabili e soprattutto delle persone in carrozzina, dato che può ospitarne fino a quattro.

L’annuncio della donazione era arrivato lo scorso maggio a Lariofiere, durante l’assemblea numero 112 della Cassa Rurale e Artigiana. Quella sera il presidente Angelo Porro aveva spiegato di voler realizzare un sogno: qualche mese prima la Cri aveva ammesso di avere richieste di trasporto che non riusciva più a soddisfare. Così si è ritenuto giusto che fossero i soci a regalare questo mezzo, e, come da prassi, questi avevano confermato la propria volontà con un applauso. Ieri, con tanto di nastro tricolore a circondarlo come fosse un regalo, il mezzo in questione è stato consegnato ufficialmente al sodalizio.

Il mezzo, del costo di circa 25mila euro, come ha spiegato Pierpaolo Toppi, vicepresidente cittadino della Cri, ha la possibilità di ospitare fino a quattro carrozzine. La Croce Rossa cittadina accompagna 18 persone a sottoporsi a dialisi a Mariano Comense, a Como e a Lecco, e un mezzo così è un aiuto prezioso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA