Cantù, l’assessore promette  «Non mettiamo altri autovelox»
La colonnina dell’autovelox nella zona dove verrà realizzata la nuova rotatoria. (Foto by Stefano Bartesaghi)

Cantù, l’assessore promette

«Non mettiamo altri autovelox»

Il Comune aveva pensato a nuovi box, ma sarebbe impossibile collocarli prima del voto. E in corso Europa, con la nuova rotatoria, tornerà il limite ai 50 e la colonnina verrà spostata

Certo, resteranno in funzione. Ma, in quanto a espansione, le colonnine per il controllo della velocità, a Cantù, subiranno una battuta d’arresto. Perché, nonostante il Comune l’avesse pensato, sarà difficile piazzare nuovi box in altri punti da qui alle elezioni amministrative di primavera. Lo esclude l’assessore alla Legalità Paolo Cattaneo: i box dieci sono e, per ora, dieci resteranno. Può darsi invece che la colonnina di corso Europa, nei prossimi mesi, venga invece spostata.

Le valutazioni si faranno dopo che sarà stata realizzata la nuova rotatoria all’altezza del centro commerciale Cantù 2000. Nelle scorse settimane, in corso Europa e in via Mentana, il Comune aveva deciso di alzare il limite a 70 chilometri orari. Anche per non accanirsi con un valore da centro abitato in una zona dove di case non ve ne sono. E dare respiro agli automobilisti che con fatica avrebbero dovuto rimanere nei 50. Un limite che ora torna come possibile ipotesi. Anche perché, prima della rotatoria, si dovrà per forza rallentare. Difficile quindi che resti in vigore il 70 all’ora.


© RIPRODUZIONE RISERVATA