Cantù, lavori durante i saldi  La protesta dei commercianti
La rimozione delle lastre ballerine in piazza nel mese di maggio di quest’anno

Cantù, lavori durante i saldi

La protesta dei commercianti

Si lamentano a causa dell’imminente cantiere per la sistemazione delle lastre “ballerine” «Nessuna informazione e tempi sbagliati». Ma l’Amministrazione assicura che farà di tutto per accorciare i tempi

Protestano i commercianti di via Matteotti, la strada pedonale dello shopping. Che non ci stanno a veder partire i lavori, nella vicina piazza Garibaldi, in prossimità dei saldi.Un cantiere, si era detto negli scorsi giorni, in teoria, di circa un mese e che si aprirà a partire da lunedì. Ma si tratta di lavori che i negozianti della storica via del centro di Cantù avvertono come un ostacolo alla propria attività commerciale. Non la pensa così il Comune, che farà di tutto per accorciare i tempi del cantiere. Non un mese, ma un paio di settimane circa, nell’idea di aver finito per il 7 luglio: la data in cui partiranno i saldi.

Ma, intanto, ecco la protesta. «Siamo senza parole davanti alla decisione presa dal Comune di Cantù di chiudere la piazza durante il mese di luglio in concomitanza con l’inizio dei saldi. La cosa più triste è che il nostro assessore al commercio non ha avvisato nessuno. Noi commercianti l’abbiamo scoperto leggendo “La Provincia”. Mi chiedo dove sia finita la sensibilità verso chi lavora con impegno per mantenere sempre vivo il corso Matteotti. Scusate lo sfogo, questo è il pensiero di noi commercianti».

Ma il Comune spiega: «È da mesi che abbiamo dichiarato che avremmo dovuto fare quest’opera, le scuole sono finite qualche giorno fa, ci sono stati ritardi nei cantieri per il maltempo e l’impresa, come molte altre, ad agosto chiude. Quindi è questo l’arco temporale in cui intervenire. Faremo il possibile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA