Cantù: operazione movida sicura  Ispezioni notturne dei vigili
Michele Ferri, titolare del San Rock Cafè (Foto by archivio)

Cantù: operazione movida sicura

Ispezioni notturne dei vigili

Controlli all’una nei bar del centro, nel mirino musica,insegne e bagni

Ma i titolari non ci stanno: «Assurde le verifiche di sabato»

C’è chi è stato multato perché non poteva avere nemmeno la musica di sottofondo accesa nel bar. Questo, però, dopo aver ricevuto, tempo addietro, una diffida ad hoc in tal senso.

E c’è anche chi è stato ispezionato per i lavori di ristrutturazione effettuati nella toilette del locale.

I controlli alla movida non si fermano. Nemmeno quando tramonta il sole. La polizia locale di Cantù, nella notte tra sabato e ieri, è intervenuta per effettuare alcuni controlli di ordine amministrativo e sanitario.

Sotto la lente d’ingrandimento sono finite diverse attività. Tra queste, il San Rock Café di largo Amedeo - in pratica, la centralissima pedonale del centro via Matteotti - e l’Enjoy Fast Food di via Rebecchino.

Dal bancone del San Rock, è il titolare Michele Ferri a contestare l’orario dell’intervento.

«Non sono contrario ai controlli, e ci mancherebbe - premette - però alla una del sabato, quando il locale è pieno ed è il momento di punta della settimana, non mi sembra proprio il momento più adatto. Anche perché, visto il tipo di controlli, se non si è in regola, non lo si è nemmeno in altri momenti. L’ho detto anche gli agenti: l’incasso del sabato sera l’ho perso».

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA