Cantù, parcheggio multipiano  Per i carabinieri e i vigili
L’area dove potrebbe essere realizzato il parcheggio bipiano interrato

Cantù, parcheggio multipiano

Per i carabinieri e i vigili

Il Comune si impegna sugli spazi in centro a disposizione delle forze dell’ordine: progetto in piazzale Cervi per le auto di servizio

Il progetto in cima all’agenda dell’amministrazione, da qui al ritorno alle urne in primavera, è la creazione di un vero e proprio polo della sicurezza. Che comprenda la nuova sede della polizia locale nel chiostrino dell’ex monastero delle Benedettine, il municipio, e la vicina caserma dei carabinieri, dopo averla riqualificata. E poi, nuova sede anche per i vigili del fuoco, a Vighizzolo.

Progetto che richiederà impegno ma soprattutto risorse e soluzioni logistiche adeguate. Tanto che torna a farsi avanti un’ipotesi già balenata in passato, quella di creare un parcheggio interrato in piazza Fratelli Cervi, sotto via Risorgimento, per dare una collocazione ai mezzi della polizia locale.

Davide Maspero, neo vicesindaco canturino che, dopo la decadenza del sindaco Edgardo Arosio in settembre, dovrà traghettare la maggioranza nei mesi a venire, l’ha ribadito, la priorità è il polo della sicurezza.

Al primo posto, la riqualificazione della caserma dei carabinieri, molto bisognosa di venire rimessa in sesto. In dicembre è stata siglata un’intesa tra Cantù e gli altri Comuni che fanno riferimento alla compagnia cittadina per finanziare 400mila euro di lavori di ristrutturazione. Progetto che ora deve partire non solo sulla carta.

A maggior ragione visto che è in atto un potenziamento dell’organico dei carabinieri in provincia di Como con 17 nuovi militari: cinque, due dei quali già in servizio, rafforzeranno la stazione canturina.

È stato aperto il dialogo con la Regione e ora si resta in attesa di capire in che misura questa possa contribuire. Sul fronte del comando della polizia locale nel chiostrino di piazza Parini, i lavori dopo anni non sempre semplici, avevano preso a procedere, contando di chiuderli per l’inizio del 2019. Recentemente si è avuto uno stop del cantiere, ma l’amministrazione sta operando per farlo riprendere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA