Cantù, per la carta d’identità  ora ci vogliono mesi  «Prenotate in tempo»
L’assessore Natalia Cattini con la nuova carta d’identità elettronica

Cantù, per la carta d’identità

ora ci vogliono mesi

«Prenotate in tempo»

È lungo l’iter per il nuovo documento elettronico

La carta d’identità s’è fatta più piccola, ma di contro s’è fatta più grande l’attesa per riceverla. Per questo, in vista delle vacanze estive e magari di viaggi da affrontare, meglio essere previdenti e cominciare fin d’ora a prenotarsi per il rinnovo. Anche perché, già oggi, i primi appuntamenti disponibili sono a maggio. E i mugugni tra i cittadini, abituati a risolvere la pratica in breve tempo allo sportello tornandosene a casa con il documento in tasca – che ora invece arriva da Roma una decina di giorni dopo - cominciano a salire di tono.

La rivoluzione della carta d’identità con il chip, tanto versatile da poter avere potenzialmente moltissimi usi, al momento deve ancora decollare insomma.

Proprio per questo il Comune ha già presentato domanda al ministero per potersi dotare di una seconda macchina per il rilascio della carta d’identità elettronica, la Cie, che ha mandato in soffitta il vecchio documento cartaceo, per poter smaltire più pratiche.


© RIPRODUZIONE RISERVATA