Cantù, picchia l’amica dell’ex fidanzata  Inseguito e fermato: in cella per stalking
I carabinieri di Cantù sono usciti subito dalla caserma e hanno bloccato il fuggitivo

Cantù, picchia l’amica dell’ex fidanzata

Inseguito e fermato: in cella per stalking

Un uomo di 35 anni ha incontrato la giovane in piazza Garibaldi e l’ha aggredita: bloccato dai carabinieri in via Manzoni

Picchia l’amica del cuore della fidanzata in piazza Garibaldi, prova a scappare, ma i carabinieri di Cantù lo fermano e lo arrestano, con l’accusa di atti persecutori, cioè stalking.

In carcere è finito Miroslav Nikolic, 35 anni, originario della Serbia, che già anni fa era stato coinvolto a Varese in un’aggressione alla fidanzata, la quale era stata sfregiata con un coltello, e che gli era costato il carcere.

Anche questa volta il serbo avrebbe perso la testa per una ragazza, la quale, però, lo avrebbe lasciato. Una storia per la quale non si era dato per vinto, anche se non aveva più trovato modo di contattare l’ormai ex fidanzata.

Quella che era diventata un’ossessione è quindi sfociata nella ricerca dell’amica del cuore dell’ex fidanzata, una ragazza italiana di soli 19 anni, originaria dell’Africa del Nord.

La ragazzina aveva già avuto grossi problemi con Nikolic: continui messaggi su facebook, o su whatsapp, ma anche pedinamenti di vario genere: tutto per avere informazioni su dove si trovasse l’ex fidanzata.

Ieri, poi, l’incontro in piazza Garibaldi: l’uomo ha picchiato la ragazza, che è stata salvata dall’intervento del padre che ha messo in fuga il serbo verso via Manzoni. Qui lo hanno bloccato i carabinieri di Cantù.

TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LA PROVINCIA IN EDICOLA SABATO 8 DICEMBRE


© RIPRODUZIONE RISERVATA