Cantù, posti per disabili  Ancora furbetti in ospedale
Dietro il paraurti si intravede il simbolo scolorito di una carrozzina

Cantù, posti per disabili

Ancora furbetti in ospedale

Nuova denuncia di un cittadino, stavolta sui fornitori. L’azienda: non risultano irregolarità

Tornano i furbetti del parcheggio disabili all’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù.

Un tema su cui l’Asst Lariana è molto attenta, ma che eppure vede alcuni automobilisti utilizzare in modo improprio i posteggi. Si tratta di tecnici esterni dell’ospedale che talvolta lasciano l’auto laddove non dovrebbero.

Di questo sono convinti alcuni cittadini: qualcuno di loro, ieri, ha inviato anche una messaggio con la mail certificata alla direzione. Più sfumata la posizione dell’azienda, che ricorda come vi siano controlli. Più in genere, la confusione su quali siano gli stalli per i disabili è parecchia: la segnaletica verticale è in contraddizione con quella orizzontale. E spesso, simboli e strisce, quasi non si vedono.

Quindi, da una parte, i disabili faticano a capire dove potrebbero parcheggiare e dove no. Dall’altra, gli stessi furbetti potrebbero confondersi facilmente.

Ulteriori dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola venerdì 20 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA