Cantù riapre i mercati
Ma solo per gli alimentari

Saranno attivi fino alle 13 e un “Covid Manager” eviterà assembramenti e controllerà la febbre. Si inizia domani, mercoledì, da Vighizzolo

Cantù riapre i mercati Ma solo per gli alimentari
Transenne limitano l’accesso al mercato di piazza Marconi
(Foto di archivio)

Prove tecniche di Fase 2 a Cantù: da domani, mercoledì 29 aprile, riaprono i mercati scoperti. Ma attenzione, niente è come prima: presenti solo i banchi alimentari e soprattutto gli operatori dovranno osservare una serie di misure di prevenzione igienico sanitarie e di sicurezza. Per questo compare la figura del Covid Manager, un membro della polizia locale con il compito di coordinamento del personale addetto, di assistenza a clienti e operatori del mercato e attuazione delle misure in questione.

Sulla scorta dell’ordinanza del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, contenente le nuove direttive per l’apertura dei mercati, il sindaco canturino Alice Galbiati ne ha firmata una a propria volta che sancisce a partire da oggi la riattivazione del mercato di Vighizzolo, di quello di Cascina Amata – al giovedì – di piazza Marconi, sabato, e anche quello di Mirabello, che si terrà lunedì, in caso di proroga dell’ordinanza, valevole sino a domenica.

Mercati attivi ma fino alle 13 e per la sola vendita di prodotti alimentari. Questo significa un minor numero di banchi presenti e una capienza massima di persone contemporaneamente non superiore al doppio del numero dei posteggi di volta in volta occupati. Il Covid Manager dovrà assicurarsi che al mercato acceda solo un componente per nucleo familiare - con la possibilità di portare con sé minori di 14 anni, disabili o anziani – e che agli utenti e agli operatori venga misurata la temperatura, che non dovrà superare i 37,5 gradi.

Gli operatori commerciali dovranno mettere a disposizione della clientela soluzioni idroalcoliche per le mani e guanti “usa e getta”,inoltre sia all’interno dell’area del mercato sia in attesa di accesso, i clienti dovranno mantenere una distanza di almeno un metro l’uno dall’altro ed evitare assembramenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}