Cantù, terzo blitz dei ladri al bar  Stavolta hanno bucato un muro
Il buco praticato per entrare nel locale delle slot (Foto by Stefano Bartesaghi)

Cantù, terzo blitz dei ladri al bar

Stavolta hanno bucato un muro

Al “ Belude” scassinate le slot: il bottino è tra i quattromila e i cinquemila euro, più duemila di danni. Forati con il flessibile copertura e parete del confinante ex bocciodromo di via Cattaneo.

Nuovo furto al Belude Cafè di via Carlo Cattaneo 32. Nella notte tra giovedì e venerdì ignoti malviventi sono riusciti a penetrare all’interno del locale pubblico, molto noto in città per essere rimasto per almeno un decennio l’unico bocciodromo ancora in attività. E proprio da una parete esterna del vecchio bocciodromo sono penetrati i ladri.

Bottino del furto, il denaro contenuto nelle macchinette dei videogiochi, non ancora quantificato, ma si tratta comunque di qualche migliaio di euro, tra i quattro e i cinquemila. «I malviventi sono riusciti a penetrare dal retro del bar, forzando con il flessibile una lastra esterna della copertura del bocciodromo – racconta il gestore dell’esercizio – Poi, sempre con il flessibile hanno praticato un buco nel locale delle macchinette».

«Sicuramente era gente esperta e che conosceva bene l’ambiente - aggiunge il gestore - L’anno scorso sono già venuti due volte, nel maggio e nel giugno del 2018. Probabilmente la prima volta sono stati disturbati da qualcosa e hanno mollato la presa, mentre la seconda volta sono riusciti nell’intento». Questa volta l’incasso delle slot svanito è tra i quattromila e i cinquemila euro.

Altri colpi erano stati messi a segno negli anni precedenti, in particolare alla fine di gennaio del 2014: quando l’esercizio si chiamava “Bowl Bar”.Secondo una prima ricostruzione il titolare valuta in non meno di duemila euro il danno arrecato alle strutture del suo locale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA