Cantù, «Vogliamo far dir messa»

Invece derubano il prete

Alcune donne aprono di nascosto la finestra in canonica della chiesa parrocchiale di Santa Dorotea, a Cascina Amata per far entrare i ladri

Cantù, «Vogliamo far dir messa» Invece derubano il prete
La chiesa di Santa Dorotea a Cascina Amata, frazione di Cantù

Prima si sono presentate alcune donne, con il pretesto di far dire una messa. Una scusa, in realtà, per poter aprire la finestra nella canonica a fianco della chiesa parrocchiale di Santa Dorotea, a Cascina Amata. Poco dopo, i ladri sono entrati nella casa dove vive don Aldo Ceriani. Ma il parroco emerito, oggi sacerdote residente, anche lui in chiesa per confessare i fedeli durante la messa prefestiva del sabato, è rientrato prima di quanto previsto dai malviventi. Ed è riuscito a far fuggire i ladri proprio mentre stavano provando a forzare la cassaforte. Nella fuga, sono riusciti ad arraffare 500 euro: denaro personale del sacerdote, appoggiato altrove.

I dettagli su La Provincia in edicola martedì 13 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True