«Canturini solidali  Questi benemeriti  ne sono la prova»
La consegna della benemerenza all’Asd San Michele con i ragazzi e il presidente Ruggero Spinelli

«Canturini solidali

Questi benemeriti

ne sono la prova»

Commozione alla consegna degli attestati ai cittadini e alle associazioni impegnate sul territorio

Si è affidata alle parole di Sant’Agostino il vicesindaco reggente Alice Galbiati premiando i nuovi cittadini benemeriti, in occasione della festa patronale di Santa Apollonia, sottolineando che «le parole insegnano, gli esempi trascinano».

E nella propria vita, i nomi scelti dalla commissione guidata da Pier Luigi Marzorati, presidente dell’Associazione Cittadini Benemeriti, hanno molto trascinato e molto sono stati d’esempio.

A venire premiati ieri, nella ricorrenza della patrona Santa Apollonia, l’architetto Antonio Borghi, Giovanni Cavalca - insegnante elementare di generazioni di canturini -, il corpo delle Infermiere Volontarie, l’Associazione Sportiva San Michele e l’associazione Auser Canturium.

Inoltre si è conferita la cittadinanza onoraria a Martino Lironi, attivo nella scuola, nel sindacato e come operatore culturale per il Cai di Cantù. Infine un encomio solenne è stato riconosciuto a Robert - Bob - Louis Lienhard, venuto a mancare in settembre a 70 anni, giocatore simbolo della Pallacanestro Cantù negli anni Settanta, ma attivo anche nel sociale.

La moglie Angela Fossati ha voluto dedicare un pensiero al gruppo di canturini che quarant’anni fa realizzò in sei mesi il palasport Pianella - gruppo a propria volta l’anno passato proposto per la benemerenza -, evidenziando come «se non fosse stato per loro non avremmo tanti bei ricordi». Nella giornata di festa, come sempre è stata la basilica di Galliano a ospitare la cerimonia di conferimento, arricchita dai momenti musicali affidati ai giovani talenti della Nuova Scuola di Musica, ragazzi dai 13 ai 18 anni.

Due pagine speciali su La Provincia in edicola domenica 10 febbraio

».


© RIPRODUZIONE RISERVATA