Carimate, anche l’arcivescovo  ricorda don Egidio Broggini
Ieri pomeriggio si è svolto il funerale di don Egidio Broggini

Carimate, anche l’arcivescovo

ricorda don Egidio Broggini

Il funerale del sacerdote, per 51 anni in paese: Numerosi messaggi, compresa la lettera di monsignor Delpini

L’ultima ascensione di don Egidio Broggini, alpinista appassionato, è stata quella fino a Cristo, e da lì, da questa indicibile gioia eterna, «ci trasmetterà coraggio e fiducia».

Parole di riconoscenza, di gratitudine e di conforto per la memoria di quanto ha compiuto, quelle risuonate ieri nella chiesa di San Giorgio e Maria Immacolata per l’ultimo saluto al sacerdote che per 51 anni è stato parroco di Carimate, venuto a mancare a 88 anni. Oltre mezzo secolo nel corso del quale ha promosso la realizzazione della scuola materna Arnaboldi, dell’oratorio, della palestra, il restauro della chiesa parrocchiale e del suo amato santuario della Madonna dell’Albero.

E poi la creazione del Gruppo Sportivo Carimate, nel luglio del 1972 con Silvano Radice, di cui ancora era presidente onorario. Intere generazioni di carimatesi condividono il suo ricordo, per questo, per permettere una partecipazione più ampia del rito funebre, sono state sistemate delle sedie sul sagrato e la strada che attraversa il paese è stata chiusa per la durata della cerimonia.

L’arcivescovo di Milano Mario Delpini ha partecipato inviando una lettera: «E’ stato un prete fedele e affidabile, ha coltivato con tenacia e ha saputo apprezzare la dedizione costante, le amicizie durature, la sapienza fatta di letture e di stupore, la condivisione fatta di parole e di silenzio, di allegria e di compassione. Insomma, quei tratti che sono naturali sui sentieri di montagna».

(Silvia Cattaneo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA