Cazoeula, sfida come nel calcio  Quattro i “gironi” dei ristoranti
In primo piano Elda Borghi e Claudio Bizzozero durante l’estrazione dei gironi (Foto by Stefano Bartesaghi)

Cazoeula, sfida come nel calcio

Quattro i “gironi” dei ristoranti

Sorteggiati in Cassa rurale i gruppi dei 39 locali in gara al Festival. La soddisfazione degli organizzatori: «Già servite oltre 15mila porzioni»

Non siamo ancora a metà strada, con questa settima edizione del Festival de la Cazoeùla, ma un traguardo è già stato colto: finora sono state servite 15mila porzioni del gustoso piatto brianzolo. Ovvero il totale raggiunto alla fine della sesta, dodici mesi fa.

Si è alzato il 17 gennaio il sipario sulla manifestazione organizzata dall’Associazione Cazoeùla De Cantù, che ancora vede La Provincia nel ruolo di media partner, e si prosegue sino al 17 marzo. Anche stavolta ci sarà spazio per l’aiuto a un sodalizio, e la scelta è caduta su S.I.L.V.I.A onlus.

Ma visto che il numero dei ristoranti aderenti oggi è arrivato a 39 questa volta non ci si potrà accontentare di una serata finale, e le finali saranno ben quattro. Oggi pomeriggio alla Cassa Rurale di Cantù - uno degli sponsor del festival dalla prima edizione -, si è tenuto il sorteggio dei quattro gironi. Dieci ristoranti per ogni serata, e nessuno gioca in casa.

Sorteggio pubblico, ha sottolineato il presidente dall’Associazione Cazoeùla De Cantù Claudio Bizzozero, per garantire la massima trasparenza. Ad estrarre i nomi dei locali Elda Borghi, nativa di Fecchio, sulla base della cui ricetta si è steso il disciplinare al quale tutti gli chef si devono attenere, e che oggi fa parte di diritto nella giuria.

PRIMO GRUPPO

Nella prima finale, in programma mercoledì 20 febbraio all’Osteria del Km Zero di Mariano Comense, si sfideranno RossodiSera di Drezzo, Altegroane di Lentate sul Seveso, Agriturismo Cassinazza di Orsenigo, Trattoria La Scaletta di Cantù, Trattoria Carlito’s di Cucciago, Ristorante Tarantola di Appiano Gentile, Trattoria Edda di Inverigo, Crotto del Lupo di Como, Ristorante Sant’Anna di Como e Trattoria Riposo di Cantù.

SECONDO GRUPPO

Nella seconda finale, il 27 al Rosso di Sera di Drezzo, toccherà invece a Osteria del Km Zero di Mariano Comense, Ristorante Arcade di Grandate, Trattoria Da Guido di Alzate Brianza, La Cascina di Mattia di Cantù, Trattoria Vecchia Fornace di Mariano Comense, Gnocchetto di Tavernerio, Ristorante Al Torchio di Carimate, Ristorante Grillo di Capiago Intimiano, Beef Cafè di Anzano del Parco e Ristorante Albergo Sole di Mariano Comense.

TERZO GRUPPO

La terza finale è stata posticipata di un giorno, il 7 marzo al Gnocchetto di Tavernerio, e coinvolgerà Capanna Cao di Brunate, Agriturismo La Fattoria di Mariano Comense, Trattoria La Nuova Rustica di Cantù, Trattoria Capanna di Lurago d’Erba, Osteria de Marian di Mariano Comense, La Ghironda di Como, Osteria Acqua Ciara di Brunate, Crotto del Sergente di Como, Park Hotel di Figino Serenza e Ristorante Giardinet di Cantù.

QUARTO GRUPPO

Proprio qui, al Giardinet, il 13 marzo va in scena l’ultima finale con Cascina Mirandola di Albese con Cassano, Ristorante Osteria del Pain di Como, Ristorante Castello Comi di Cermenate, Trattoria Bassone di Como, Il Capolinea Bistrot di Brunate, Ristorante Le Querce di Cantù, Hotel Castello di Casiglio di Erba, Gesumin 1976 di Como e Ristorante Il Garibaldi di Cantù. Il 18 marzo alla Cascina di Mattia, i campioni uscenti, la proclamazione dei vincitori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA