Centro tamponi in “drive through”       A Vighizzolo, riservato alle scuole
La rampa che conduce al parcheggio dietro via San Giuseppe dove Canturina Servizi intende realizzare il drive through per i tamponi (Foto by Christian Galimberti)

Centro tamponi in “drive through”
A Vighizzolo, riservato alle scuole

A inizio mese sarà attivata una struttura fissa nell’area di via San Giuseppe. Servizio gratuito: sarà necessario presentarsi con i documenti Ats o la prescrizione del pediatra

Sarà un drive through riservato al mondo della scuola.

Per poter dare a studenti in quarantena, o comunque costretti a fare il tampone per la presenza di compagnipositivi al Covid-19 in classe, la possibilità veloce di un test. Questione di pochi giorni e si parte: nei primi giorni di febbraio, Canturina Servizi, la società di proprietà del Comune, intende avviare il nuovo servizio.

Vero che il momento di picco dei contagi sembra aver ceduto a una prima discesa e questo anche a Cantù. E lo si vede anche nel moderato afflusso al centro tamponi di via San Giuseppe, destinato quindi a essere potenziato con il nuovo servizio via auto. Ma è anche vero, come dimostrano i quasi due anni di emergenza sanitaria dettata dal Sars-Cov-2, che del domani non vi è certezza.

L’organizzazione

E quindi, procede a ritmo serrato l’organizzazione per creare il drive through proprio alle spalle del centro tamponi, sul parcheggio a cui si accede attraverso la rampa di via Vitruvio, ben conosciuta dai clienti dei marchi che si sono alternati nel vicino stabile, ora vuoto, nel corso degli anni: Supermercati Brianzoli, Superfresco Standa, Billa e Pozzoli Market.

«Attiveremo certamente il servizio, pensiamo di partire nei primi giorni di febbraio - dice Marco Bizzozero, amministratore unico di Canturina Servizi - Ora si stanno definendo i dettagli, in collaborazione con il vicesindaco Giuseppe Molteni, l’architetto Luca Noseda e la dottoressa Antonella Bernareggi, dirigenti del Comune, e con i dirigenti scolastici, a partire da Giovanna Ugga, istituto comprensivo Cantù 3».

In realtà il drive through sarà del tutto indipendente dallo stesso centro tamponi. «Si tratta di due unità comunque distinte, anche se entrambe gestite da Canturina Servizi - spiega Bizzozero - Verrà riservato solo esclusivamente a bambini, ragazzi e personale scolastico.

I documenti

Si dovrà arrivare con i documenti di Ats o pediatra, con cui richiedere il tampone in seguito a positività emerse in ambito scolastico. Per un servizio gratuito.

In sostanza, sarà a tutti gli effetti una corsia preferenziale che permetterà di sottoporre i ragazzi, accompagnati in auto dai genitori, al test». Con tamponi antigenici rapidi, i cui esiti sono stati parificati ai molecolari.

Si stanno ancora approfondendo alcuni aspetti di logistica. «Le attività che ci vedono impegnati in questi giorni sono innumerevoli - prosegue l’amministratore unico - Da un lato abbiamo la Protezione civile, che ci sta aiutando a trovare un tendone: saranno presenti anche volontari. E servirà un modulo d’appoggio al servizio», tendenzialmente un container.Inoltre: la viabilità. Per evitaredi vedere, così come è successo all’inizio del mese in via Mentana, per i tamponi molecolari di Ats sul parcheggio di via Caduti di Nassiriya, lunghe code di veicoli. La polizia locale di Cantù contribuirà a valutare la soluzione meno caotica.

«Lo spiazzo è molto grande - aggiunge Bizzozero - ora, senza supermercato, l’area è sempre vuota». Da capire se una soluzione potrà essere l’ingresso da via San Giuseppe e via Vitruvio e l’uscita verso, ad esempio, via Rossini, alla volta di via Spluga. Per smaltire il traffico senza troppi problemi.

Christian Galimberti
@Riproduzione riservata


© RIPRODUZIONE RISERVATA