Cermenate, ragazza di 16 anni ubriaca  Soccorsa dopo un malore: non è grave
Un’ambulanza al Pronto soccorso di Cantù (Foto by Archivio)

Cermenate, ragazza di 16 anni ubriaca

Soccorsa dopo un malore: non è grave

È stata trovata dai gestori di un bar vicino: «Non ha bevuto da noi, non serviamo alcol ai minori»

A essere soccorsa, una ragazza di 16 anni, portata via in ambulanza per aver bevuto troppo alcol. Un’intossicazione etilica conremata, oltre che dagli operatori del 118, anche dalle amiche.

«Non ha bevuto nel nostro locale - dicono per il Jet Club, che ora, con la versione estiva, in questi mesi, prende il nome di Koko Summer Garden - Abbiamo anche le registrazioni delle sue amiche, le quali dicono che ha bevuto all’esterno. L’abbiamo trovata così molto dopo la chiusura, alle 3.40, nemmeno sapevamo fosse lì, in un parcheggio esterno, peraltro, di un altro locale vicino».

È successo nella notte tra sabato e ieri. La chiamata è partita dal civico 16 di via Maestri Comacini. È intervenuta la Croce Rossa di Lomazzo, che ha trasportato la giovane all’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù in codice giallo.

«Pretendiamo la carta d’identità originale a chi chiede da bere - riferisce Leonardi - I minorenni non possono prendere alcolici. Comunque già da questo sabato prenderò due uomini fissi in strada e nel parcheggio».

Nel tardo pomeriggio di ieri, il Koko era aperto per uno schiuma party: «Sono andato a parlare con un supermercato qui vicino perché dei ragazzi minorenni erano riusciti a comprare delle birre: dovrebbero stare tutti più attenti, non solo noi. Il problema è generale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA