Cermenate, stop dopo 50 anni
Niente sagra della polenta

Salta il tendone in piazza del marcato con le lunghe tavolate per migliaia di persone. Ci sarà solo la consegna a domicilio, su prenotazione

Cermenate, stop dopo 50 anni Niente sagra della polenta
I volontari preparano i piatti con la polenta: questa volta li porteranno direttamente a casa dei cittadini di Cermenate

Doveva essere una gran festa, per questa cinquantesima edizione della Sagra della Polenta, occasione per celebrare le proprie radici e la propria fede e per riscoprirsi una volta di più come comunità. E invece è arrivata l’emergenza sanitaria da Covid-19. L’atteso appuntamento non sarà del tutto cancellato, ma limitato al servizio di consegna a domicilio e solamente per sabato sera 19 settembre e domenica 20 a pranzo.

Niente tendone in piazza del mercato con le lunghe tavolate dove migliaia e migliaia di persone, in tutti questi anni, si sono ritrovate tra chiacchiere e risate. Insomma, per il cinquantesimo anno, la sagra torna alla versione spartana e minimale delle origini. Ovviamente anche la ricorrenza del Santo Crocefisso dovrà svolgersi con accortezze particolari, a partire dall’abolizione del bacio della reliquia.

Dal 2 settembre ed entro il 15 chi volesse gustarsi le pietanze cucinate dai volontari dovrà prenotare chiamando il numero 331.586.9415. Non sarà possibile andare sul posto per ritirarle, verranno consegnate a domicilio sabato 19 e domenica 20.

(Silvia Cattaneo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}