Choc a Capiago per la tentata rapina  «Abbiamo paura, fate più controlli»
Alcune telecamere in paese in zona Faleggia: anche qui i ladri arrivarono dal bosco vicino

Choc a Capiago per la tentata rapina

«Abbiamo paura, fate più controlli»

Il titolare della pizzeria “Pasha”: «Sono spuntati dal bosco con un coltello». I negozianti: «Pericoloso girare di notte»

Dentro l’auto, con il coltello puntato da due rapinatori sbucati dal bosco e arrivati alla portiera. A parlare, è la vittima della tentata rapina, il titolare della pizzeria ristorante “Il Pashà” di Capiago.

«Appena sono salito in macchina, due tizi sono arrivati dal bosco - racconta - : hanno aspettato che se ne andassero tutti per potermi minacciare. Io sto bene, loro purtroppo sono riusciti a sfuggire. È successo a mezzanotte. Questa è una zona residenziale calma. Dopo una certa ora troppo calma. Purtroppo qui a Capiago ci sono tanti furti, ora anche questo tipo di rapine. Dovrebbero girare di più le forze dell’ordine».

Intanto, tra i commercianti, c’è preoccupazione. C’è chi ha contattato il Comune per chiedere più controlli. Anche perché, nel mentre, i ladri, sempre in queste ore, assaltano le case. Il titolare della pizzeria Il Pashà - 23 anni, origine turca, preferisce non rivelare il proprio nome - aveva con sé, secondo quanto è stato possibile ricostruire, il borsello con l’incasso di un’affollata domenica sera. In un territorio videosorvegliato sulle strade, proprio come già successo con i furti, i malviventisono passati dai boschi. Le telecamere nei dintorni potrebbero comunque dare informazioni utili ai carabinieri. E comunque la sensazione tra i negozianti è una: «È pericoloso girare di notte».


© RIPRODUZIONE RISERVATA