Cinzia, la fede nuziale  riconosciuta dal marito  Domani l’ultimo saluto
Cinzia Parpagiolla, di Alzate Brianza, aveva 53 anni

Cinzia, la fede nuziale

riconosciuta dal marito

Domani l’ultimo saluto

Alzate Brianza Cala il sipario sulla tragedia del Segrino

Per avere la certezza definitiva, quella nero su bianco di un documento ufficiale, si dovrà attendere l’esito dell’autopsia. Ma ormai non paiono esserci davvero più dubbi sul fatto che la donna trovata senza vita nel lago del Segrino il 10 luglio scorso sia proprio Cinzia Parpagiolla, la donna di 53 anni scomparsa da Alzate un mese fa.

L’ultima dolorosa conferma è arrivata dal marito Giuseppe Azzelini, che ha riconosciuto la fede recuperata sul cadavere ripescato dalle acque del lago, nella zona del canneto verso Canzo, sulla sponda più a nord del Segrino. I riferimenti incisi all’interno sono quelli del loro matrimonio e, in particolare, proprio il nome del marito.

Per questo ieri è già stato concesso il nullaosta per i funerali, che si terranno domani alle ore 11 nella chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo, ad Alzate Brianza, preceduti alle 10.30 dalla recita del rosario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA