«Comune, controllo medicine»  Ma sono ladri e rubano all’anziana
La truffa è avvenuta in via Dante, non lontano da largo Adua

«Comune, controllo medicine»

Ma sono ladri e rubano all’anziana

Canturina di 90 anni raggirata da due donne. «Ci ha mandato il Comune»

«Buongiorno signora, ci manda il Comune: siamo venuti a controllare le medicine».

Così hanno detto alla loro vittima le due truffatrici che, l’altra mattina, si sono presentate alla porta di un appartamento di via Dante - pienissimo centro: la strada collega piazza Garibaldi a Pianella - dove vive una signora 90enne. E, con un duplice stratagemma, che unisce l’istituzione municipale a un allarme per la salute, sono riuscite a farsi aprire dall’anziana. Le due donne, italiano perfetto, una volta entrate, sono riuscite a impossessarsi di un passaporto, di circa 200 euro in contanti e dei gioielli in oro: i ricordi di una vita.

E’ la nipote ad aver lanciato l’allarme, per mettere tutti in guardia, «Attenzione: hanno rubato in casa di mia nonna a Cantù centro. Due signore italiane, una era robusta, capelli scuri, e l’altra una ragazza giovane, con un libro grosso in braccio. Hanno citofonato dicendo che erano del Comune e che dovevano controllare le medicine che prendono gli anziani».

La signora a un certo punto ha capito ma ha pensato che potessero farle del male e ha lasciato correre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA