Con l’auto danneggia il parco comunale  Scoperto a Cabiate con le telecamere
Le “sgommate” al parco

Con l’auto danneggia il parco comunale

Scoperto a Cabiate con le telecamere

L’episodio era avvenuto di notte tra il 27 e il 28 ottobre: convocato dai vigili in in comando, dovrà risarcire

Adesso avrà modo di spiegare al sindaco Mariapia Tagliabue, che si era molto arrabbiata, cosa è successo nella notte tra il 27 e 28 ottobre nel tratto di terreno all’inizio dei Parchi Unità d’Italia e della Pace.

La polizia locale di Cabiate è infatti riuscita ad individuare, attraverso la visione dei filmati della telecamera di videosorveglianza, da poco installata nel parcheggio di via Paolo VI, il veicolo e il conducente che ha provocato danni al patrimonio comunale.

L’automobile, per cause che sono in via d’accertamento da parte dei vigili, è entrata nella terreno, all’inizio dei Parchi Unità d’Italia e della Pace, appena messo in ordine e seminato, per dar vita, nella bella stagione, ad un prato, lasciando dei profondi solchi e delle buche che, a causa della pioggia insistente, si erano riempite d’acqua

. «Il conducente del veicolo, identificato, come ben dimostrano le immagini visionate dagli agenti - spiega il comandante Giuseppe Culicchia - dopo aver attraversato un’area ciclo-pedonale continuava la sua marcia sul terreno appartenente al parco comunale, rovinando il prato seminato di recente e dissestando il terreno».

Il responsabile del danneggiamento è stato rintracciato e convocato al Comando: gli sono stati contestati il danneggiamento, con le conseguenti sanzioni e l’obbligo del risarcimento e del ripristino dello stato dei luoghi. È un uomo di una quarantina d’anni, non di Cabiate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA