Covid, il sindaco ricoverato in ospedale  Una settimana dopo la morte del padre
Da sinistra il sindaco Elena Daddi con il padre Pierluigi Daddi e la madre Antonia Calcaterra

Covid, il sindaco ricoverato in ospedale

Una settimana dopo la morte del padre

A Bregnano Elena Daddi, 54 anni, era risultata positiva al tampone

lo scorso 5 aprile. Ora è all’ospedale di Cantù

Positiva al Covid e da qualche giorno febbricitante ieri mattina Elena Daddi , il sindaco, è stata ricoverata ieri mattina all’ospedale di Cantù. Una settimana dopo la morte del padre,Pierluigi Daddi, deceduto martedì scorso a 82 anni per complicanze legate al virus all’ospedale Valduce dove era ricoverato da alcuni giorni.

Il primo cittadino, 54 anni, era stato posto in quarantena, dopo che il padre e la madre Antonia Calcaterra, 80 anni, erano risultati positivi.

Entrambi i genitori del sindaco si erano già prenotati per il vaccino, il padre avrebbe dovuto farlo il 2 aprile e la madre il 6 dello stesso mese, al padre l’sms di conferma era giunto proprio il giorno in cui si era reso necessario il suo ricovero in ospedale.

Al tampone effettuato lunedì 5 aprile anche il primo cittadino è poi risultato positivo.Manifestando alcuni sintomi e febbre Elena Daddi era già isolata dai propri famigliari.

Non riuscendo ad abbassare la febbre ieri, in via precauzionale, i medici hanno disposto il suo ricovero in ospedale a Cantù, dove sarebbe stato previsto l’utilizzo dell’ossigeno, anche se soltanto per alzare la saturazione.

Gianluigi Saibene


© RIPRODUZIONE RISERVATA