Cucciago, allarme per un piromane  Quarto tentativo di dar fuoco al bosco
L’ultimo episodio , documentato da un’immagine scattata da lontano

Cucciago, allarme per un piromane

Quarto tentativo di dar fuoco al bosco

Episodi ripetuti nel giro di poche settimane. Il sindaco Meroni: «Siamo preoccupati»

Una strana serie. Uno, due, tre, quattro incendi. Tutti dolosi. In punti diversi del territorio.

In qualche caso, laddove, curiosamente, negli scorsi anni, si erano verificati altri incendi. Sempre dolosi.

La preoccupazione c’è anche in Comune. E se non si usa la parola a cui tutti pensano, piromane, gli occhi sono spalancati. Al punto che le forze dell’ordine stanno monitorando, con una particolare attenzione, il territorio.

A dare l’elenco è lo stesso sindaco Claudio Meroni. Lui stesso presente sul posto in alcune circostanze. Insieme ai vigili del fuoco. Nell’ultimo caso, era stato un cittadino a intervenire, a quanto pare, in autonomia. Per spegnere un piccolo incendio. Ma, comunque, nel bosco.

«Ci sono stati quattro incendi di questo genere - elenca il sindaco - su tre di questi, sono intervenuti i pompieri, su uno un cittadino. Due di questi incendi sono avvenuti in Montina, un altro in via Lavandée e l’ultimo, proprio in questi giorni, nella zona boschiva dietro la Omp Porro. Qui è intervenuto un cittadino, che ha anche fotografato le fiamme».

«Abbiamo mobilitato la polizia locale e i Carabinieri di Cantù - prosegue il sindaco - una presenza che è servita, dato che per qualche giorno non vi è stato più nulla. Fino all’ultimo evento. Purtroppo il territorio è vasto. E’ importante che ogni cittadino segnali tempestivamente situazioni di questo tipo. Per mandare Carabinieri e polizia immediatamente sul posto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA