Cucciago, dono della maestra alla scuola  «Un fondo per gli alunni in difficoltà»
Maria Luisa Porta, di Cantù, maestra in pensione della primaria di Cucciago (Foto by Christian Galimberti)

Cucciago, dono della maestra alla scuola

«Un fondo per gli alunni in difficoltà»

La canturina Maria Luisa Porta ha insegnato fino al 2011, ora un gesto di amore da 20mila euro. Una quota per l’acquisto di attrezzature. «Questi bambini li ho proprio amati, erano la mia vita»

Ha deciso di donare 20mila euro alla scuola primaria di Cucciago, la “Carlo Giuseppe Molteni”, dove ha insegnato per 35 anni. Maria Luisa Porta, in servizio fino al 2011, ha comunicato al Comune questa sua volontà in queste settimane. Dei 20mila euro, 15mila serviranno per l’acquisto di attrezzature e mobili per la scuola. Altri 5mila euro costituiranno un fondo a sostegno degli alunni bisognosi, anche per progetti e corsi.

«In 35 anni - racconta la maestra con commozione - si instaurano tanti rapporti. Una brava maestra? Direi piuttosto una maestra seria. Io questi ragazzini li ho proprio amati, a loro ho voluto bene. Erano un po’ la mia vita».

Come ripercorre la delibera di Giunta, si tratta di un «attestato di stima e riconoscenza nei confronti dell’Amministrazione per l’attività e l’attenzione che questa rivolge alle scuole del territorio e al diritto allo studio».

Generazioni di ragazzini

La Porta, casa a Cascina Amata, frazione di Cantù, ha cresciuto generazioni di ragazzini.

«I bambini del ’70, poi ’75, ’80, ’85, ’90, ’95 e 2000 - elenca - In tutti questi anni, non mi è mai pesato il lavoro, non so nemmeno lo si può chiamare lavoro per come lo si intende di solito. Mi sono trovata bene con l’intero ambiente, con i ragazzini e le ragazzine, le colleghe, il personale. Ho avuto l’impressione di non aver fatto quelli che altrimenti verrebbero definiti sacrifici, perché per me è soltanto stato un bellissimo lavoro, stare con questi bambini».

«Io non ho parenti diretti, e nel mio testamento avevo inizialmente inserito questi 20mila euro da donare al Comune di Cucciago - ripercorre - Ma poi, riflettendo con alcune persone, mi sono trovata di fronte alla domanda di una possibile donazione in vita. Che è anche un modo per vedere i frutti del proprio dono. È stato qualcosa di spontaneo. Sono proprio contenta: in Comune e a scuola mi hanno gratificato molto. Ho voluto che questi soldi venissero spesi secondo le esigenze. Ho amato e amo Cucciago».

Da investire entro dicembre 2023

È volontà della maestra Luisa che i fondi vengano investiti dall’Amministrazione comunale entro dicembre 2023.

«Una parte verrà utilizzata per arredamenti, come tavoli e librerie. In un modo che permetterebbe di ripensare anche la disposizione delle aule - dice l’assessore all’istruzione Enrico Molteni - Con gli altri 5mila euro si creerà un fondo per attività didattiche extrascolastiche di alunni che altrimenti non potrebbero affrontarle». «È stato un passaggio molto bello - prosegue - la maestra Porta si è rivolta al nostro sindaco Claudio Meroni, l’ha incontrato diverse volte, ha un rapporto di amicizia con l’ex sindaco Luciano Frigerio. È rimasta attaccata e affezionata alla sua scuola. C’era in lei il desiderio di fare qualcosa. È stato molto bello vedere il trasporto e la passione con cui si è avvicinata a noi e ha espresso questo suo desiderio. Siamo felici di questo suo gesto, e felice la scuola. La ringraziamo molto».

Christian Galimberti


© RIPRODUZIONE RISERVATA