Cucciago, torna l’avvelenatore di cani

«Era un topicida: Lili poteva morire»

La denuncia - Il proprietario ha visto che il quattrozampe ingeriva una pasta di colore arancione. Il veterinario: «L’avrebbe uccisa in una settimana». L’episodio accaduto su un sentiero del bosco

Il killer dei cani è tornato. Ha lasciato alcuni bocconi avvelenati con il topicida in un sentiero dietro via Leopardi. E Lila, cocker spaniel inglese, un anno e mezzo, ne ha ingoiato un pezzetto.

Ora, per un mese, dovrà curarsi. È fortunata: guarirà. Ma il suo proprietario, Alessandro Frigerio, 34 anni, giornalista, chiede a tutti la massima attenzione. «Ho salvato la vita al mio cane - dice - ma Lili ha rischiato seriamente di morire».

I servizi su “La Provincia” di sabato 3 marzo 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA