Da oggi i cinema possono riaprire
Ma a Como solo rassegne all’aperto

I multisala della provincia - almeno per ora - resteranno tutti chiusi. Le ragioni? Le nuove disposizioni di sicurezza costano troppo. E c’è il rischio che in pochi si presentino agli spettacoli

Da oggi i cinema possono riaprire Ma a Como solo rassegne all’aperto
Uno scorcio del cinema multisala Cinelandia di Camerlata

Troppe le misure per garantire la sicurezza previste con annessi costi (su tutte la forte limitazione dei posti a causa del distanziamento), ma soprattutto il rischio di ritrovarsi senza spettatori in un periodo, come quello estivo, già non favorevole al grande schermo e con le grosse uscite dei blockbuster americani previste non prima di agosto. Insomma il lockdown andrà avanti a tempo indeterminato.

Cinelandia, la catena del canturino Paolo Petazzi aprirà dal primo agosto il multisala di Arosio (con alcune sale trasformate in ristoranti scenografici, aree per bambini e per la realtà virtuale) mentre quello di Como (all’interno di Esselunga a Camerlata, inaugurato nell’ottobre del 2016) rimarrà chiuso almeno fino a settembre. E non è affatto escluso che anche lì, in futuro, scatti una trasformazione.

Nessuna data annunciata da Uci Cinema, che ha il multisala a Montano Lucino. In una nota hanno chiarito che da oggi «riapriranno Uci Bicocca a Milano, Uci Porta di Roma, Uci Orio a Bergamo e Uci Luxe Campi Bisenzio a Firenze». «Si tratta - hanno precisato - del primo piccolo passo della fase che prevede una progressiva riapertura delle restanti multisale del circuito nel corso delle prossime settimane». Per questa mattina è in programma una conferenza stampa dell’amministratore delegato del gruppo durante la quale annuncerà la strategia del gruppo per il futuro.

E se i cinema restano chiusi, ci saranno invece proiezioni all’aperto a Villa Grumello, che ha già diffuso il calendario del mese di luglio che include due rassegne cinematografiche: “Antropocene umano urbano” con il Lake Como Film Festival e e “Schermi d’arte” con Arci Xanadù. La location si sta candidando, attraverso un programma di eventi e con ristorante e punto ristoro a diventare un punto cruciale dell’estate lariana.

Proprio Arci Xanadù, che ha in gestione lo Spazio Gloria di via Varesina, ha presentato al Comune una nuova proposta dell’ormai tradizionale rassegna di piazza Martinelli “ “35mm sotto le stelle” in piazza Martinelli. Previsto il dimezzamento dei posti a sedere (da 200 a 100), ingressi e uscite separate. Per recuperare i posti persi, gli organizzatori hanno proposto di aggiungere una serata, portandole quindi a tre (martedì, mercoledì e giovedì) oltre a un sistema per favorire la biglietteria on line evitando quindi - o riducendo sensibilmente - le code all’ingresso. Al momento, però, l’amministrazione non ha annunciato nulla e quindi non si sa da quando partiranno le proiezioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True