Deposito irregolare di auto scoperto dai vigili a Cantù
Il deposito di veicoli controllato in via Rienti a Cantù Asnago. (Foto by Christian Galimberti)

Deposito irregolare di auto
scoperto dai vigili a Cantù

Grazie ai nuclei specialistici della polizia locale riscontrata in via Rienti la violazione di norme edilizie e ambientali

Continua a dare frutti lo sviluppo dei nuclei specialistici della polizia locale organizzati dai comandi di Como, Cantù, Mariano ed Erba. Ieri mattina, a seguito di indagini iniziate alla fine dello scorso ottobre, gli agenti hanno scoperto diverse irregolarità in un deposito di veicoli in via Rienti a Cantù.

Gomme e scarti ammassati irregolarmente

Gomme e scarti ammassati irregolarmente
(Foto by Christian Galimberti)

Era stato il continuo andirivieni di bisarche e persone ad attirare l’attenzione dei nuclei speciali. E ieri si sono constatate alcune violazioni nell’area dove venivano immagazzinati i veicoli (tutti di provenienza lecita). Anzitutto, in campo edilizio, è stata costruita senza autorizzazione un’ampia tettoia. Poi, dal punto di vista ambientale, non solo manca l’autorizzazione paesaggistica ma si sono scoperti rifiuti speciali accatastati dentro furgoni abbandonati e ammassi di pneumatici usati. E in un capannone - ancora soggetto a verifiche di regolarità edilizia - sono stati trovati altri rifiuti speciali tra pneumatici, frigoriferi, elettrodomestici e vari materiali di scarto.

Per questi motivi è stato segnalato all’autorità giudiziaria un cittadino libanese proprietario dell’area e titolare della ditta individuale residente a Fino Mornasco. Sono in corso ulteriori indagini amministrative sulla compravendita di veicoli sia nella sede principale finese sia in quella secondaria di Cantù. Al proprietario è stato intimato di sanare le irregolarità edilizie e di smaltire correttamente tutti i materiali speciali scoperti nell’area.


© RIPRODUZIONE RISERVATA