Fabio, il dolore dei fratelli
«Era una persona buona»
Il feretro oggi ad Alzate

A mezzogiorno l’arrivo dalla Sardegna della salma di Rodelli, stasera il rosario. Domani alle 10.30 il funerale dello sfortunato ciclista ucciso da malore in bici

Fabio, il dolore dei fratelli «Era una persona buona» Il feretro oggi ad Alzate
Alzate Brianza: Fabio Rodelli
(Foto di Stefano Bartesaghi)

Sono i ricordi che esplodono in tutta la loro forza, mentre il dolore è arrivato all’improvviso. La disperazione vissuta dai fratelli: «Era una persona buona» è l’unica frase, le uniche parole che, nella giornata in cui c’è anche da pensare ai dettagli del funerale, riesce a pronunciare in qualche modo Cristina, la sorella di Fabio Rodelli, prima di scoppiare in un pianto inconsolabile.

Idealmente, sono le parole che i fratelli di Fabio, morto a 45 anni in Sardegna, sulla strada panoramica tra Alghero e Bosa, durante un tour in bicicletta - sua grande passione - consegnano nelle giornate più strazianti alla comunità di Alzate, vicina alla famiglia. Una sorella e due fratelli: Cristina, Marco e Luca. E il ricordo di Fabio, che lavorava nell’azienda di famiglia, l’autotrasporti Rodelli, specializzata nella raccolta e distribuzione di latte. Ore di estremo dolore, si può immaginare, anche per papà Leonardo e mamma Giuseppina: Fabio, celibe, viveva con loro.

Oggi (mercoledì 5 agosto) il feretro rientrerà dalla Sardegna. L’arrivo è previsto verso mezzogiorno. Poi, in serata, alle 19.30, il rosario. Domani, 6 agosto, il giorno dei funerali. Sarà un giovedì mattina triste, per molti, in paese. Alle 10.30 - mezz’ora prima, il rosario - inizierà la cerimonia nella chiesa parrocchiale dedicata ai Santi Pietro e Paolo. Fabio, benvoluto. La famiglia, benvoluta. Non mancheranno le persone che conoscevano bene Fabio, che conoscono bene i suoi familiari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}