Fermato a Cantù con pistola e proiettili Finisce in carcere
CANTU’ - La pistola e i proiettili sequestrati

Fermato a Cantù
con pistola e proiettili
Finisce in carcere

Girava in auto per il centro con un’arma da guerra e munizioni full metal jacket. Arrestato dalla polizia

Lo hanno intercettato i poliziotti della squadra mobile della Questura in giro per il centro di Cantù, al volante di una Bmw station Vagon. Lo hanno fermato per controlli, quando hanno capito di chi si trattava - vecchia conoscenza della polizia - e hanno deciso di perquisire la sua auto. E a bordo, nascosta sotto il sedile di guida, hanno trovato una pistola, munizioni full metal jacket e pure un silenziatore.

In cella è finito Francesco Scordo, 57 anni di Carugo. L’uomo è stato fermato nella mattinata mentre si trovava nelle vie centrali di Cantù. Pistola e munizioni erano nascosti all’interno di una busta di plastica, che l’uomo aveva piazzato sotto il sedile di guida della Bmw.

All’interno della busta di plastica i poliziotti della squadra mobile hanno trovato una pistola modello Walther P38, una scatola con all’interno 22 munizioni 9x19 “full metal jacket”, un silenziatore, dieci proiettili calibro 22 e cinque canne di pistola artigianali assieme a un altro silenziatore.

Scordo, come detto, è un nome noto alle forze di polizia per alcuni problemi avuti in passato proprio legati alle armi. Nei prossimi giorni sarà interrogato dal giudice nel carcere del Bassone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA