«Furti e rapine in calo Grazie a più controlli»
La conferenza stampa di oggi: il comandante della Gdf Alberto Catalano, prefetto Ignazio Coccia, il sottosegretario Nicola Molteni e il questore Giuseppe De Angelis e il comandante dei carabinieri Andrea Torzani (Foto by Andrea Butti)

«Furti e rapine in calo
Grazie a più controlli»

Dalla conferenza stampa in Prefettura emergono i dati dei reati denunciati in provincia: nel periodo settembre 2018-gennaio 2019 si registrano 1.302 furti rispetto al settembre 2017-gennaio 2018, quando furono 1.529 (-14,85%)

Furti e rapine in calo grazie ai controlli attuati negli ultimi mesi sul territorio. È quanto emerso oggi a mezzogiorno dalla conferenza stampa alla quale hanno partecipato il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, il prefetto Ignazio Coccia, il questore Giuseppe De Angelis, il comandante provinciale dei carabinieri Andrea Torzani e il comandante provinciale della Guardia di finanza Alberto Catalano.

Nell’evidenziare l’aumento di controlli sul territorio grazie ai rinforzi all’organico di carabinieri e polizia del Comasco, è stato evidenziato come si sia passati dai 1.529 furti in abitazione in provincia del periodo settembre 2017-gennaio2018 ai 1.302 dell’analogo periodo 2018-2019: in pratica 227casi in meno, pari a un -14,85%.

A Como a gennaio si è passati dai 149 furti in abitazione del 2018 ai 106 di quest’anno (-28,86%), a Cantù dai 64 dell’anno scorso ai 47 di questo gennaio (-25,56%), a Olgiate Comasco da 15 a 5 (-66,67%), a Mariano da 44 a 22 (-50%).

Spostandoci nei paesi, sempre a gennaio di quest’anno si è registrato il -75% di furti a Bregnano, - 60% a Guanzate e -37,5 % a Cabiate.

TUTTI I DATI E GLI APPROFONDIMENTI SUL GIORNALE IN EDICOLA SABATO 23 FEBBRAIO


© RIPRODUZIONE RISERVATA