Grida dalla finestra: «Vi sparo»  I ladri fuggono nei boschi di  Capiago
Via Cantù a Intimiano, dove i ladri hanno tentato l’ultimo colpo salvo poi fuggire nei boschi Per entrare i due hanno scavalcato questo cancelletto in legno

Grida dalla finestra: «Vi sparo»

I ladri fuggono nei boschi di Capiago

Dopo l’ondata di colpi a Cantù città altri episodi tra Intimiano e Capiago

Segnalata ai carabinieri una Toyota Corolla sospetta tra via Brugnago e via Papa Giovanni

«Vi sparo», ha gridato dalla finestra chi, con un faro con effetto da stadio, ha illuminato i volti dei due ladri, fuggiti poi nei boschi. Per i furti negli appartamenti è un continuo assedio. A Cantù e dintorni. A volte appena un passo oltre il confine della Città del Mobile. Come è successo in queste ore a Intimiano. E nel paese con cui condivide la stessa amministrazione territoriale, Capiago.

In via per Cantù, l’altroieri sera, i ladri sono arrivati alle 19.20. In una palazzina illuminata a giorno e abitata da quattro famiglie. E in cui erano presenti diversi bambini. Uno di loro si è spaventato per il parapiglia. I malviventi si sono messi a correre in cortile, in cerca di un nascondiglio o di un varco. Nel timore di vedersi puntata un’arma dalla finestra al primo piano, i due ladri - uno dei due con il cranio percorso da cicatrici, corpulento - sono spariti nei boschi.

Tutto i dettagli su La Provincia in edicola giovedì 19 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA