Il commercio in crisi a Mariano   «Noi invece apriamo, senza paura»
Alcune delle saracinesche abbassate in piazza Roma a Mariano

Il commercio in crisi a Mariano

«Noi invece apriamo, senza paura»

Primo segnale in controtendenza dopo la variantina al Pgt che premia i negozi

In piazza Roma, tra tante saracinesche abbassate, se ne alza una: l’Opificio Imaginarium

Il sindaco Giovanni Marchisio lo aveva detto «basta banche in piazza Roma, più negozi». Una frase sintetica, quasi uno slogan, aveva accompagnato la presentazione della “variantina” al Piano di Governo del Territorio: dieci punti tra cui spiccava quello dedicato al rilancio del centro storico. Alla fine dopo cinque mesi d’attesa e due attività ormai chiuse qualcosa nel cuore della città si è mosso. Nel salotto buono di Mariano è infatti nato un negozio dedicato alla carta, l’Opificio Imaginarium. Una goccia nel mare per gli esercenti che avanzano nuove idee.

Il primo segnale di rinascita di piazza Roma passa dalla voglia di osare di due giovani amiche, Annalisa Ronzoni e Dalia Orsi.

«La possibilità di aprire un negozio tutto nostro si è concretizzata qui - sorride Annalisa da Genova a Mariano, prima per amore e poi per lavoro - Le dimensioni e la dislocazione degli spazi si adattano perfettamente alle nostre esigenze e la posizione ci piace» Al civico 13 della piazza si entra così in un mondo di carta.

I dettagli su la Provincia in edicola domenica 11 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA