Il filo spinato non ferma i banditi  Cacciati dal padrone con il coltello
CAPIAGO INTIMIANO - Il filo spinato avvolto sulla grondaia della casa di Olmeda presa di mira dai ladri

Il filo spinato non ferma i banditi

Cacciati dal padrone con il coltello

L’episodio a Olmeda, frazione di Capiago Intimiano, sulla provinciale per Cantù. Il racconto del protagonista

Fuori, la grondaia avvolta dal filo spinato, per evitare le scalate ai piani superiori dei ladri acrobati. Sotto, al piano terra, una botta alla finestra, dopo aver usato un piede di porco.

Biagio Perfetto, nella sua casa di via Canturina, Olmeda di Capiago Intimiano, ha preso subito quello che aveva sottomano per difendersi. «Mi sono avvicinato con un coltello di cucina - racconta - e ho gridato contro i ladri qualche parola: se ne sono andati in un lampo, sono scappati via così veloci che ho sentito soltanto il rumore dell’auto che partiva, non sono riuscito a vederla. Comunque, di tutto questo, siamo molto stanchi».

Tutti i dettagli su “La Provincia” di giovedì 10 dicembre 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA