Il liceo “sportivo” a Cantù  «Dieci anni, grazie  a tutti»

Il liceo “sportivo” a Cantù

«Dieci anni, grazie a tutti»

Cantù Festa e brindisi ieri mattina all’Istituto Sant’Elia

«Grazie a quei 104 studenti che, dieci anni fa, si sono iscritti a una scuola che non esisteva».

Un grazie detto con un po’ di emozione da Giancarlo Alberti, ieri mattina, di fronte agli ex alunni di quella scuola che oggi esiste eccome, il liceo scientifico a indirizzo sportivo dell’istituto Sant’Elia.

Sono passati dieci anni tondi da quando, il 5 febbraio del 2009, dopo un lungo braccio di ferro che aveva fatto temere più volte e fino all’ultimo che il progetto potesse sfumare, alle 12.35, arrivò la conferma che l’autorizzazione era stata concessa.

Un corso che non aveva altri esempi nel comasco e davvero pochi in Lombardia e non solo, tanto che conquistò subito i ragazzi e le famiglie. Ieri mattina, nell’aula magna dell’istituto, accolti dal dirigente scolastico Lucio Benincasa, si sono riuniti tutti i protagonisti di quella piccola impresa contro la burocrazia che, come ha sottolineato Achille Mojoli, che era assessore provinciale all’istruzione, «non vedeva di buon occhio quella che era una cosa nuova, perché le cose nuove spaventano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA