In carcere un uomo per spaccio di stupefacenti a Vighizzolo: i contatti con i clienti duravano da vent’anni

Il caso I Carabinieri di Cantù hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un uomo albanese di 45 anni. Spacciava cocaina e marijuana

In carcere un uomo per spaccio di stupefacenti a Vighizzolo: i contatti con i clienti duravano da vent’anni

I carabinieri della compagnia di Cantù al termine di una attività di indagine avviata nel novembre dello scorso anno, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un albanese di 45 anni, residente a Cantù, accusato di una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina e marijuana.

I contatti con i clienti, tutti italiani, in alcuni casi proseguivano da vent’anni: diversi di loro sono stati sentiti dagli inquirenti. L’indagine è stata coordinata dal pubblico ministero Simona De Salvo mentre l’ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal giudice Walter Lietti. Lo spaccio di stupefacenti avveniva soprattutto in casa, nell’appartamento dove l’albanese viveva,a Vighizzolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA