In settemila a Cantù  per le rose di Santa Rita
Una delle varie cerimonie svoltesi per tutta la domenica (Foto by Stefano Bartesaghi)

In settemila a Cantù

per le rose di Santa Rita

Fin dal primo mattino un flusso ininterrotto di fedeli alle varie cerimonie a Cascina Amata. Grande l’impegno dei volontari della frazione

Oltre settemila fedeli hanno partecipato oggi, domenica, alla festa patronale di Santa Rita a Cascina Amata. Si è ripetuto il rito della benedizione delle rose, che è stato celebrato per l’intera giornata dai sacerdoti della comunità pastorale “Madonna delle Grazie”, guidati da don Carlo Carubelli.

Il bacio della reliquia

Il bacio della reliquia
(Foto by Stefano Bartesaghi)

Accanto a lui don Aldo Ceriani, che da 46 anni è parroco di Santa Dorotea vergine martire. Tra i sacerdoti anche don Cristiano Mario Castelli, giovane responsabile della Pastorale giovanile e appassionato studioso, che ha ritrovato in chiesa un prezioso crocifisso, che ieri è stato mostrato all’adorazione dei fedeli.

La vendita delle rose

La vendita delle rose
(Foto by Stefano Bartesaghi)

Fitta la partecipazione popolare già dalle prime ore della mattinata. L’allestimento della grande festa non sarebbe possibile senza una straordinaria mobilitazione di volontari tra la popolazione locale.

«Credo che un plauso debba essere fatto anche alle tante persone che donano il proprio tempo per gli altri – dice Ecclesio Terraneo, storico volontario delle associazioni del territorio– Veramente un gruppo molto armonico e compatto. In questa giornata decine e decine di persone sono impegnate a dare il massimo a beneficio esclusivo della comunità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA