Inverigo, scopre i ladri in casa  Choc per lo speaker del Como
La finestra forzata dai ladri per entrare in casa

Inverigo, scopre i ladri in casa

Choc per lo speaker del Como

Leo Valli alle 20 di venerdì ha sentito un rumore di vetri rotti «Sono subito corso al piano di sotto e ho visto scappare una persona»

Le otto di venerdì sera. Nella sua casa di Cremnago (frazione di Inverigo) l’imitatore, comico e speaker dello stadio Sinigaglia, Leo Valli si sta preparando, con la moglie, per uscire per una serata.

All’improvviso sente dei rumori, il fragore di vetri infranti, dal piano di sotto. Valli, messo in allarme, scende di corsa e fa appena in tempo ad intravedere una persona che si dà alla fuga.

Lo sguardo si posa poi sulla finestra con i vetri anti intrusione e il segno evidente del tentativo di effrazione. Capisce che ha appena sventato un furto.

«Vi lascio immaginare la rabbia di quel momento e l’ impotenza di non poter fare nulla, se non vedere i danni subiti -dice l’inverighese -. Io e mia moglie, in casa, a prepararci per uscire e al piano di sotto qualcuno che tenta di sfondarti il vetro».

Dopo il giustificato momento di choc, Valli ha chiamato i carabinieri, che sono intervenuti ed ha fatto la regolare denuncia.

«La cosa che mi dà più fastidio -prosegue il comico - è che questa gente non si preoccupa se ci sono persone in casa. È veramente assurdo. Sono scappati in un secondo, appena sono sceso: probabilmente pensavano che in casa non ci fosse nessuno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA