La chiusura del “Lux” è ufficiale  Cantù si ritrova ancora senza cinema
Sui manifesti dei film è apparsa la scritta “Cinelandia Arosio”

La chiusura del “Lux” è ufficiale

Cantù si ritrova ancora senza cinema

L’annuncio Comunicazione al Comune, in corso contatti con la proprietà per decidere il futuro

Il Cinema Lux ha chiuso di nuovo. Ieri, Cinelandia ha inviato al Comune di Cantù un modulo, indirizzato allo Sportello Unico Attività Produttive.

Alla voce “procedimento”, si legge: «Comunicazione di cessazione di attività di gestione sala cinematografica o teatrale». I dati del dichiarante sono quelli dell’amministratore delegato di Cinelandia Spa, Paolo Petazzi.

Qualche avvisaglia c’era stata quando, nel fine settimana, i cartelloni all’uscita erano bianchi, senza locandine.

Qualcuno avrebbe potuto pensare anche a una breve pausa tra una programmazione settimanale e l’altra.

Ora, la conferma: il cinema ha chiuso. A prima vista, potrebbe non sembrare così.

Perché ora sono esposti manifesti di due film nelle sale: Dumbo di Tim Burton e Captain Marvel con Brie Larson. Ma se ci si avvicina ai poster, i fogli bianchi spiegano dove si possono vedere le pellicole: al Cinelandia di Arosio.

Non è detto che sia una chiusura definitiva, dato che è in corso un confronto tra Cinelandia e il Comune ed è da capire se, in futuro, per la storica sala di via Manzoni, ci sarà ancora l’intrattenimento o meno. Ma, intanto, se oggi si vuole andare al cinema in centro a Cantù, non si può fare.

E così sarà, quantomeno, con tutta probabilità, almeno per svariati mesi. Sempre che la sala cinematografica, un domani, non diventi qualcos’altro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA