Le bollette già scadute  «Denunciamo le Poste»
L’ufficio postale di Mariano Comense: la corrispondenza arriva a singhiozzo

Le bollette già scadute

«Denunciamo le Poste»

Le lamentele dei cittadini esasperati

«In via Grigna arrivano le lettere destinate a Inverigo

Deve intervenire il Comune, chiamando il Prefetto»

Bollette scadute, lettere recapitate all’indirizzo sbagliato e riviste consegnate in ritardo rispetto al termine previsto. Anche Mariano sperimenta la lentezza o totale mancanza di ricezione della posta ma sceglie di reagire dando avvio a un’azione di protesta. Promotore dell’iniziativa è un singolo residente, Roberto Radice, che chiama in causa il Comune chiedendo che esponga regolare denuncia a nome della collettività in Questura a Como.

«L’attuale amministrazione deve potersi far carico, per quanto la legge consente, di attendere ai diritti lesi da disservizi non degni di una nazione civile e attenta ai suoi cittadini- spiega Radice -. Quello che la comunità locale chiede, è anche l’interessamento del Comune, che possa rivolgersi alla persona del Prefetto e la presentazione di una denuncia ufficiale a nome della cittadinanza presso la Questura».

I dettagli su La Provincia in edicola domenica 26 febbraio


© RIPRODUZIONE RISERVATA